E-commerce 21/12/2020

Scegliere la piattaforma perfetta per il tuo e-commerce

Gestire un e-commerce vuol dire aprirsi ad un nuovo modo di fare commercio. L'obiettivo è condurre l'utente ad effettuare un nuovo acquisto. Per questo è necessario che la sua costruzione sia orientata alla vendita. L'infrastruttura di base di un negozio online necessaria alla sua apertura è tendenzialmente formata da tre pilastri: il software, l'hosting e il dominio.


La scelta del dominio 


Il dominio è il nome che gli utenti digitano per trovare online il tuo sito ed accedervi. Devi scegliere un nome che ti rappresenta o che rappresenta la nicchia in cui vuoi inserirti. Il dominio può essere acquistato su siti specifici e il suo prezzo varia in base alla tipologia e alle estensioni che vuoi (puoi scegliere tra .it, .com, .eu, .org). 


Acquisto dell'hosting


L'hosting è lo spazio all'interno di un server nel quale viene ospitato un sito web ed i suoi contenuti. Ovviamente, più il sito sarà pieno di informazioni e più sarà necessario avere un hosting avanzato. Le funzioni dell'hosting possono essere getsite tramite l'accesso al pannelo di controllo. Nel caso dell'e-commerce, è bene non scegliere un hosting gratuito poiché ha bisogno di funzionalità diverse. Per saperne di più puoi leggere Aspetti tecnici da valutare prima di mettere online un e-commerce .


La scelta del software


Una volta registrato il dominio e acquisto l'hosting, è necessario passare alla scelta dell'applicativo su cui l'e-commerce sarà costruito. Gli approcci possibili sono due: 

  • sviluppo custom su misura: l'infrastruttura, la logica e la grafica sono create appositamente per il cliente da una software house o un'agenzia;
  • soluzione pronta all'uso : sono infrastrutture già esistente che possono essere Open source ( per cui sarà necessario un developer o un'agenzia che si occupi delle personalizzazioni) oppure SaaS (una soluzione chiavi in mano per cui non è necessaria alcuna competenza di programmazione).



Sviluppo custom


Lo sviluppo custom viene progettato basandosi sulle esigenze specifiche e considerando eventuali process di sincronizzazione. Il tratto distintivo di una soluzione custom sono sicuramente la progettazione e lo sviluppo che vengono create su misura per il cliente. In questo modo è possibile costruire un e-commerce che rispecchi realmente gli obiettivi di business dell'azienda in ogni suo aspetto, oltre ai valori del brand. Generalmente, un sito e-commerce è composto da due parti le quali, nello sviluppo custom, sono anche essere completamente personalizzate: 
  1. il front-end è ciò che gli utenti visualizzano quando accedono al sito. Viene presentata all'utente una progettazione grafica (mockup) la quale, una volta accettata, sarà il punto di inizio per lo sviluppo vero e proprio;
  2. il back-end è il "luogo" in cui viene sviluppata la logica che c'è dietro al sito e si interfaccia con il database. È un pannello di controllo in cui si inseriscono i contenuti(testi,immagini,etc) che poi vengono visualizzati nel front-end. 

I tempi di costruzione di una soluzione custom sono più lunghi rispetto ad un CMS preimpostato, ma i vantaggi sono molteplici: 

  •  la personalizzazione è altissima(dalla veste grafica generale alle icone, tutto può essere creato ad hoc)
  • il back-end può essere arricchito da nuove funzionalità a seconda delle necessità dell'amministratore;
  • è totalmente scalabile poiché segue la crescita dell'azienda, in termini di spazio e funzionalità;
  • ha una reportistica specializzata;
  • consente maggiori interazioni per affinare il funnel seguendo una strategia di marketing(es. A/B test).

Abbinata a questa soluzione di solito vi è una integrazione con un Content Management System di supporto per il cliente: è un vero e proprio pannello che gli consente di gestire in autonomia alcuni aspetti dell'e-commerce (come per esempio l'inserimento di contenuti, il caricamento massivo dei prodotti del catalogo,etc) potendo sempre contare però sul supporto di tecnici specializzati. 
Un esempio pratico di come una soluzione custom abbia portato al successo di un e-commerce (+34% di fatturato nel primo anno) è la storia di Ceramic Store, azienda che si sta distinguendo nel settore dell'arredobagno e che per il suo negozio online vanta varie candidature e premi come il riconoscimento per l'usabilità all'E-commerce Hub 2019 e il 5° posto nella categoria Impianti e tecnologia per la casa nella classifica delle 500 eccellenze italiane redatta dal Corriere della Sera e Statista.it. 


Soluzioni CMS preimpostate

 

Le opzioni CMS sono varie ed ognuna risponde ad esigenze diverse di aziende diverse. La scelta di una soluzione che ha già una base infrastrutturale e una veste grafica, può agevolare la realizzazione dell'e-commerce in termini di costi e di tempo, però non è detto che possa essere la soluzione giusta per tutti. Spesso il fattore determinante è proprio il budget, ma un risparmio iniziale non vuol dire un risparmio a lungo termine.


Le soluzioni SaaS - Software as a Service - sono piattaforme per cui non è necessario avere competenze in campo informatico o servirsi del supporto di un developer. Di solito, si paga un canone mensile (e spesso anche una parcentuale sulle vendite) per "affittare un negozio" sulla piattaforma, per questo non è necessario acquistare un hosting. È una soluzione alla portata di tutti, sia a livello di budget che per le competenze richieste, però gode di un basso livello di personalizzazione. Un esempio è la piattaforma Shopify.


Le piattaforme OpenSource richiedono invece l'acquisto di un hosting. Questa soluzione è sicuramente più scalabile grazie alla possibilità di acquistare moduli, plugin ed estensioni. In questo caso, però, è necessario avvalersi di un developer o di un'agenzia perchè può spesso capitare di dover intervenire sul codice al fine di ottenere le personalizzazioni necessarie. Esempi ne sono WooCommerce, Magento e Prestashop. 



In generale,  i seguenti parametri sono quelli che secondo noi sarebbe necessario considerare nella scelta della piattaforma: 

Prezzo 

Il budget è sicuramente un fattore determinante. È ovvio che un'azienda strutturata non abbia la stessa possiilità di investire di un piccolo brand, come ovviamente non ha le stesse necessità. Quello che possiamo assicurare però, è che un basso investimento iniziale non è per forza sinonimo di risparmio. I progetti custom sono più costosi, è vero, ma tendono ad essere più redditizi nel tempo. Essendo fatti su misura, sono sviluppati esattamente in modo da perseguire obiettivi di business specifici. In questo modo, le conversioni aumenteranno, le vendite moltiplicheranno e il ROI sarà più elevato.  Inoltre, sono sicuramente più durevoli poiché sono flessibili e scalabili e possono essere migliorati nel momento in cui ce n'è bisogno. Questione diversa, invece, se l'obiettivo è quello di risparmiare tempo e denaro. Si può decidere di optare per un CMS nel breve periodo e poi cambiare in seguito quando la situazione lo richiederà.

Tempo di sviluppo 

L'utilizzo di un CMS preimpostato sicuramente porta ad un gran risparmio di tempo poichè molte funzionalità non necessitano di sviluppo del design in modo che possa assicurare l'esperienza più giusta per il tipo di utente che dovrà acquistare su quell'e-commerce. A seguito di questa operazione, si passerà allo sviluppo della logica e del codice.  Ciò richiede quindi tempi superiori, ma risultati sicuramente in linea con gli obiettivi aziendali. 

Sicurezza

La sicurezza di un sito web personalizzato è maggiore di fronte a possibili attacchi informatici in quanto un codice personalizzato è meno accessibile rispetto a quello di un CMS standard. Però è ovvio che sta allo sviluppatore includere tutti i livelli di sicurezza per proteggere i dati dei clienti. 

Esperienza utente

Il design e l'immagine è importante poiché attrae gli utenti ed aumenta le vendite. La soluzione customer fa sì che l'utente sia guidato e coccolato lungo il suo percorso di acquisto in modo che possa vivere un'esperienza utente davvero soddisfacente.

Prestazioni

Le prestazioni dell'e-commerce migliorano l'esperienza utente e la sua usabilità. Le soluzioni su misura hanno prestazioni più elevate, mentre il CMS standard, non avendo un codice pulito, risulta meno performante ed influisce negativamente anche sul posizionamento.


Come decidere quindi?

Devi capire quali siano le tue esigenze. Se non hai un budget elevato o non hai tempo per aspettare lo sviluppo da zero, allora un CMS preimpostato, magari SaaS, è un'ottima opzione. Se invece gli obiettivi della tua azienda sono diversi ed orientati verso la crescita, allora ti consigliamo di scegliere una soluzione e-commerce su misura. 

Ciao! Ci vediamo per parlare del tuo progetto?

Recapito telefonico
Preferenza orario
Ti chiediamo il recapito telefonico e una preferenza dell'orario per chiamarti, così da organizzare il nostro appuntamento. Se non vuoi lasciarci queste informazioni, puoi scriverci all'indirizzo info@brainin.it
Descrizione
Richiesta
Nome
Cognome
E-Mail
Scrive la tua richiesta
E importante que la richiesta sia legata ai eventi o meetups, altrimenti contattaci sulla mail info@brainin.it