E-learning 24/06/2020

Formazione online: come investire sul futuro

Se c’è una cosa che il lockdown ci ha insegnato - ma che forse doveva esserci già chiaro prima - è che la condivisione del sapere non ha limiti geografici.

La formazione a distanza è stata una delle tematiche più dibattute negli ultimi mesi per via non solo della modalità di erogazione dei contenuti , ma anche del risvolto etico dell’apprendimento online.

Ma FAD non è solo questo. È una modalità di distribuzione dei contenuti che esiste da anni e che si è evoluta nel corso del tempo. Siamo partiti dalla formazione per corrispondenza, per passare a quella supportata da audiocassette e CD fino ad arrivare a quella distribuita tramite tecnologie telematiche.

Non si parla solo di corsi online ideati e gestiti da istituti scolastici, ma anche  - e soprattutto - da enti accreditati o dalle aziende stesse che hanno l’obiettivo di formare i professionisti. Rispondono alla richiesta non solo di abbattimento dei costi di costruzione e fruizione del corso, ma al reale bisogno di condivisione del sapere. Un sapere che attraversa un percorso formativo che ha la necessità di essere riconosciuto e certificato per poter essere speso nell'ambito della vita lavorativa. 

Ma quindi cosa vuol dire fare formazione online? 




Sicuramente , la prima cosa che ci viene in mente è la definizione di e-learning , ovvero la fruizione di materiali didattici tramite strumenti telematici. Già nel 2007 si ragionava sulla formazione online, partendo dal concetto per cui essere sul web fosse sinonimo di condivisione, di scambio, di fare rete.

Se già allora l’e-learning avrebbe dovuto favorire “ l’integrazione delle attività di apprendimento formali, non formali e informali, [..] , momenti di apprendimento intenzionale all’interno di contesti non specificamente di studio, quali le organizzazioni del lavoro “, oggi più che mai l’utilizzo di questo tipo di strumento creerebbe un valore aggiunto all’azienda e/o potrebbe diventare un vero e proprio business su cui puntare.

La recente pandemia ha portato InfoJobs a indagare la questione della formazione online :


Venendo al lato pratico, quindi, per intraprendere la strada della formazione a distanza FAD è necessario capire il tipo di corso che si vuole proporre e scegliere una piattaforma per farlo. E la piattaforma, non può essere una qualunque né un plugin da applicare al sito: è fondamentale che essa sia in grado di gestire non lo solo gli utenti, ma anche tracciare i pagamenti, assegnare i crediti formativi, seguire i progressi, dare la possibilità di creare test personalizzati nonché quella di creare attestati validi. 

Noi, per esempio, abbiamo creato Soluzione FAD proprio per questo: è una piattaforma in cloud, totalmente personalizzabile e brandizzabile , studiata per essere semplice da utilizzare sia da parte dei docenti che da parte dei corsisti. Intraprendere la costruzione di un portale FAD è sicuramente un progetto importante che richiede la giusta attenzione al fine di creare una condivisione di contenuti che generi un vantaggio reale. Può sembrare difficile, ma con un pizzico di impegno e con la giusta piattaforma potrebbe non esserlo. Provare per credere.

Ciao! Ci vediamo per parlare del tuo progetto?

Recapito telefonico
Preferenza orario
Ti chiediamo il recapito telefonico e una preferenza dell'orario per chiamarti, così da organizzare il nostro appuntamento. Se non vuoi lasciarci queste informazioni, puoi scriverci all'indirizzo info@brainin.it
Descrizione
Richiesta
Nome
Cognome
E-Mail
Scrive la tua richiesta
E importante que la richiesta sia legata ai eventi o meetups, altrimenti contattaci sulla mail info@brainin.it